Le Isole Cicladi: Breve informazione per ciascuna di loro

Se non avete mai visitato un’isola del gruppo delle Cicladi, probabilmente sarete indecisi nella vostra prima scelta. Come si fa a sapere cosa c’è e dove senza dover leggere lunghe descrizioni per ogni singola isola? Ed inoltre, sarebbe possibile sbagliare quando dovete scegliere solo una delle 24 isole in cui non siete mai stati?

Proprio a tal fine abbiamo preparato queste brevi guide, che vi daranno indicazioni su cosa aspettare in ognuna delle isole delle Cicladi, insieme ai luoghi che sono i più interessanti da visitare. Buona lettura!

Santorini

Tramonti romantici, viste sulla caldera e spiagge vulcaniche

Nonostante essere un luogo molto turistico, la visita di Santorini è del tipo di esperienze dette "una volta nella vita". Si deve provare personalmente l’emozione di fare una passeggiata tra le case bianche ai margini della caldera e le colorate spiagge vulcaniche. Per godere il massimo di Santorini, ci si deve andare all’inizio/fine della stagione oppure di abbinarla ad una delle isole meno note del gruppo.

Le vacanze a Santorini possono essere sia molto costose che economiche, ma anche 2 giorni saranno sufficienti per vedere le cose principali dell’isola.

Per chi Santorini è la più adatta?
Viaggi di nozze, coppie, gruppi di amici, viaggiatori singoli.

Per cosa è più famosa Santorini?
La caldera, il tramonto a Oia, il vino locale Vinsanto.

Cosa vedere e cosa fare a Santorini?
I pittoreschi villaggi della caldera (Fira, Firostefani, Oia e Imerovigli), la Spiaggia Rossa, l’Antica Thira, i villaggi di Pyrgos ed Emporios, il villaggio preistorico di Akrotiri, una crociera al vulcano Nea Kameni e l’isola di Therasia.

Quali sono le specialità locali di Santorini?
Fava (antipasto di pisello giallo), tomatokeftedes (polpette di pomodoro), melitzanes Santorinis (melanzane bianche con formaggio).

Micono

Hotel lussuosi, ricca vita notturna e feste in spiaggia

One of the windmills

La piccola ma elegante isola di Micono tende ad essere un posto speciale per celebrità, fashion blogger e intenditori di lusso discreto. Le spiagge di sabbia dorata dell’isola sono famose per i loro beach bar ben tenuti, feste in spiaggia e pranzi in un’atmosfera raffinata. I piccoli vie di Citta di Micono si intrecciano in decine di punti e formano un labirinto in cui saranno trovati piccole boutique, negozi di souvenir e caffè, e infine raggiungerai La Piccola Venezia ed i famosi mulini a vento.

Certo, tutta la fama e l’interesse per Micono hanno provocato a un forte aumento dei prezzi e l’hanno resa forse l’isola greca più costosa. Un soggiorno più economico non sarebbe impossibile, ma la scelta sarebbe molto limitata.

Per chi è Micono è la più adatta?
Giovani coppie, gruppi di amici, festaioli, viaggiatori singoli, amanti delle spiagge sabbiose.

Per cosa è più famosa Micono?
I mulini a vento, le discoteche, le spiagge sabbiose e le feste in spiaggia.

Cosa vedere e cosa fare a Micono?
Citta di Micono con i mulini a vento, la Piccola Venezia e la chiesa di Panagia Paraportiani, crociera verso la storica isola di Delo.

Quali sono le specialità locali di Micono?
Kremmidopita (torta con formaggio e cipolla), louza (pancetta locale), kopanisti (formaggio a pasta molle con spezie), mostra (variante del cretese Dakos).

Nasso

Fortezze veneziane, spiagge sabbiose e cibo delizioso

Blue sea and yellow sand

Per sorpresa la più grande isola delle Cicladi è una delle più autentiche, orientata per famiglie con bambini e coppie. Con una vasta selezione di spiagge sabbiose, paesi fotogenici per farne gite e siti storici, Nasso è sempre una buona idea per vacanza. L’isola è orgogliosa della coltivazione del kitron (cedro), un piccolo frutto simile al limone da cui si ricavano liquori e marmellate.

Per chi Nasso è la più adatta?
Famiglie con bambini di tutte le età, coppie, appassionati delle spiagge sabbiose, turisti a piedi, turisti culinari, appassionati del kitesurf.

Per cosa è più famosa Nasso?
La fortezza veneziana, Portara (la porta di Apollo), le lunghe spiagge sabbiose, la buona cucina.

Cosa vedere e cosa fare a Nasso?
La città di Nasso con la fortezza, il labirinto nel centro storico e Portara, i villaggi di Apirantos, Halki e Koronos, la statua di Apollo, una crociera alle Piccole Cicladi.

Quali sono le specialità locali di Nasso?
Kalogeros (piatto con carne macinata e melanzane), varietà locale di patate, rosto (arrosto di maiale al vino rosso), melachrino (torta alle noci), formaggio locale (graviera, arseniko e xinomizitra), liquore al kitron, marmellata di papillon (incrocio locale tra bergamotto e arancia).

Paro

Il fotogenico fratello minore di Nasso

In qualche modo, Paro ricorda Nasso: paesi vecchi, spiagge sabbiose e patrimonio veneziano. Ma ha una sua identità affascinante e più di lusso, che noterai soprattutto a Parikia e Naoussa, i due paesi più grandi, e anche nei ristoranti e nei bar sulla spiaggia. La piccola isola popolata di Antiparo è molto vicina alla costa di Paro e ci si potrebbe raggiungere in soli 10 minuti con un piccolo traghetto.

Per chi Paro è la più adatta?
Coppie, famiglie con bambini di tutte le età, gruppi di amici, viaggiatori singoli, appassionati di kitesurf

Per cosa è più famosa Paro?
Il pittoresco porto vecchio di Naoussa, l’isola di Antiparo.

Cosa vedere e cosa fare a Paro?
Naoussa con il vecchio porto di pescatori e la fortezza, la capitale Parikia con il labirinto di strade, i paesi di Lefkes e Kostos, la Chiesa di Agios Antonios, una visita all’isola di Antiparo.

Quali sono le specialità locali di Paro?
Pasta flora (crostata alla marmellata), polpo essiccato al sole, formaggio impanato con miele e semi di sesamo, lichnarakia (piccoli dolci con formaggio morbido).

Antiparo

Piccolo ma famoso

Turquoise blue water

Sebbene siano due isole separate, Antiparo è come parte integrante di Paro, il viaggio tra le due isole con il traghetto locale dura meno di 10 minuti. Antiparo ha un solo paese, che diventa molto affollato d’estate, e gruppi di alberghi intorno ad alcune spiagge, ma la maggior parte dell’isola è deserta. Si dice che il numero di celebrità mondiali che possiedono ville per la fuga segreta sull’isola stia crescendo.

Per chi Antiparo è la più adatta?
Coppie, gruppi di amici, viaggiatori singoli.

Per cosa è più famosa Antiparo?
Le spiagge con acqua blu e la grotta di Agios Ioannis.

Cosa vedere e cosa fare a Antiparo?
Antiparos Chora con il centro storico di Kastro intorno alla fortezza, la grotta di Agios Ioannis, un giro in yacht alle grotte marine intorno all’isola.

Siro

L’affascinante capitale delle Cicladi

È sorprendente capire che la capitale delle Cicladi non è né la più famosa Santorini né la più grande Nasso. La risposta inaspettata è Siro, un’isola piccola ma dall’aspetto impressionante e densamente popolata. È insolito anche dal punto di vista architettonico e differisce dal tipico stile delle Cicladi. La sua capitale, Ermoupoli, è uno dei luoghi più pittoreschi delle Cicladi, con edifici neoclassici, eleganti alberghi boutique e un affollato lungomare. All’ombra delle vicine Micono e Paro, Siro è ancora leggermente fuori dai radar del turismo di massa.

Per chi Siro è la più adatta?
Coppie, famiglie con bambini di tutte le età, nuovi sposi, gruppi di amici, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Siro?
Il capoluogo Ermoupoli e l’architettura neoclassica.

Cosa vedere e cosa fare a Siro?
La capitale Ermoupoli con il lungomare, la piazza Miaouli e il quartiere Vaporia, l’antico quartiere di Ano Syros, la chiesa rupestre di Agios Stefanos.

Quali sono le specialità locali di Siro?
Formaggio San Mihali, halvadopita (halva locale) e delizia turca, insalata di capperi, calamari ripieni, aetopita (torta salata di pesce e verdure)

Milo

Paesaggi lunari, spiagge colorate e rimesse per barche

L’isola dei colori - di questo modo chiamano Milo. L’isola è un vulcano dormiente e la sua costa è molto varia, con spiagge e scogli dai colori atipici. Fino a poco fa, Milo era una destinazione quasi sconosciuta, ma quando le foto della spiaggia di Sarakiniko e dei strani villaggi di pescatori con rimesse per barche in colori vivaci hanno iniziato a inondare l’Internet, tutte le agenzie viaggi e riviste online hanno iniziato a parlare dell’isola.

Per chi Milo è la più adatta?
Giovani coppie, famiglie con bambini, gruppi di amici, coppie di mezza età.

Per cosa è più famosa Milo?
La spiaggia bianca di Sarakiniko, il complesso roccioso di Kleftiko, la statua di Venere di Milo.

Cosa vedere e cosa fare a Milo?
La capitale Plaka, la spiaggia di Sarakiniko, i borghi di pescatori di Klima, Mandrakia e Firopotamos con colorati garage per barche, le catacombe di Milo, le miniere abbandonate di Tiorichia, il cibo vulcanico della spiaggia di Paleochori, una gita in barca a Kleftiko e alla grotta di Sikia, un giorno visita a Kimolos.

Quali sono le specialità locali di Milo?
Karpouzopita (torta al forno con anguria), pitarakia Milou (piccoli torta al formaggio a forma di luna), koufeto (confettura di zucca e mandorle), insalata di capperi.

Ios

Giornate pigre in spiaggia, notti selvagge nei club

Non lasciarvi ingannare dalla vista apparentemente assonnata di quest’isola: durante il giorno può sembrare estremamente calma e deserta, ma nelle notti d’estate il villaggio principale si affolla grazie agli accoglienti locali notturni. Sebbene questo fatto e sebbene che il famoso giro dei bar, Ios non è solo per i festaioli. L’isola offre spiagge meravigliose (come Manganari e Mylopotas), la bellissima Chora con il suo tipico paesaggio blu e bianco delle Cicladi e viste panoramiche sul mare.

Per chi Ios è la più adatta?
Festaioli, viaggiatori singoli, coppie, gruppi di amici.

Per cosa è più famosa Ios?
Feste in spiaggia, giri dei bar organizzati, chiese con vista dall’alto.

Cosa vedere e cosa fare a Ios?
Ios Chora con le tre chiese in cima e i mulini a vento, la spiaggia di Manganari, il sito archeologico di Skarkos.

Quali sono le specialità locali di Ios?
Tsimetia (fiori di zucchine ripieni), rikomelo (miele invernale), xinotiri locale (formaggio morbido di capra), capperi locali.

Sifnos

Paradiso per gli intenditori di buona cucina

Sifnos è ancora leggermente a parte dal flusso turistico, ma quelli che ci sono stati di solito trovano un motivo per tornarci. L’isola ha un’autentica vista e atmosfera delle Cicladi, in equilibrio tra un’atmosfera rilassata e una buona scelta di alloggi, luoghi interessanti da visitare e spiagge. E il cibo è qualcosa che ricorderai sicuramente, perché Sifnos ha delle tradizioni in cucina da molti anni e delle ricette specifiche locali. Diffusa è anche la produzione di ceramiche ed è possibile acquistare prodotti unici presso i laboratori di ceramica locali.

Per chi Sifnos è la più adatta?
Coppie, turisti culinari, famiglie con bambini, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Sifnos?
La Chiesa dei Sette Martiri, buona cucina, ceramiche.

Cosa vedere e cosa fare a Sifnos?
Il borgo fortificato di Kastro, la Chiesa dei Sette Martiri, i borghi autentici di Apollonia e Artemonas, il Monastero di Chrisopigi, la Chiesa di Panagia Poulati.

Quali sono le specialità locali di Sifnos?
Revithokeftedes (polpette di ceci), mastelo (agnello arrosto in casseruola), melopita (torta al miele), amygdalota Sifnou (dolci di pasta di mandorle).

Serifos

Gente impressionante, spiagge tranquille

View of Upper Chora

Quando ci si avvicina al porto di Serifos in traghetto, rimarrete impressionati dalla vista della sua Chora (capitale dell’isola) con case bianche che scendono come una cascata sulle pendici di un alto pendio. Impressionante è anche la vista opposta quando sei in cima al villaggio e vedi il mare. Serifos è un’isola piccola ma affascinante dove si possono trascorrere alcuni giorni esplorando Hora e le tranquille spiagge sabbiose senza bar sulla spiaggia. In alcuni punti assomiglia a Ios, ma senza le feste in spiaggia e le discoteche.

Per chi Serifos è la più adatta?
Coppie, famiglie con bambini piccoli, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Serifos?
La capitale Chora, le miniere abbandonate a Megalo Livadi.

Cosa vedere e cosa fare a Serifos?
Serifos Chora con la chiesa di Agios Konstantinos, Pano Piatsa i mulini a vento, le miniere abbandonate a Megalo Livadi, la chiesa di Panagia Skopiani.

Quali sono le specialità locali di Serifos?
Marathotiganites (polpette di aneto), revithada (ceci arrostiti con erbe aromatiche), pastaki Serifou (dessert con biscotti e crema al cioccolato).

Amorgo

Il blu infinito del Mar Egeo

by Amphithoe / CC BY-ND 2.0

Amorgo è il luogo in cui è stato girato il leggendario film di Luke Besson Le Grand Bleu. Quando la visiterete e vedrete di persona questi paesaggi marini mozzafiato, capirete perché è stata scelta proprio questa isola. Tuttavia, Amorgo è relativamente indifferente alla fama del film e attrae molti meno turisti rispetto ai suoi vicini. L’isola ha una delle capitali insulari che sono le più fotogeniche e incantevoli della Grecia, spiagge rocciose trasparenti e diverse spiagge sabbiose intorno ai due porti.

Per chi Amorgo è la più adatta?
Coppie in cerca di una vacanza rilassante, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Amorgo?
Il monastero della Panagia Hozoviotissa, spiaggia di Agia Anna.

Cosa vedere e cosa fare ad Amorgo?
La pittoresca Amorgos Chora, il monastero della Panagia Hozoviotissa, la spiaggia di Agia Anna, i resti della nave naufragata Olympia, le grotte marine intorno alla spiaggia di Mouros, i villaggi di Langada e Tholaria, la spiaggia di Agios Pavlos.

Quali sono le specialità locali di Amorgo?
Patatato (piatto al forno con carne, patate e pomodori), favokeftedes (polpette di fave), hortopitakia (piccole pagnotte con verdure a foglia verde).

Tino

Adoratori religiosi e piccionaie

Spesso Tino è trascurata per la vicinanza di Micono. La Chiesa di Panagia Evangelistria è molto venerata dai fedeli ed è il motivo principale per visitare l’isola, ma Tino ha anche altre cose da offrire, con i suoi villaggi vecchi dove sembra che il tempo si è fermato, le sue piccole spiagge tranquille e la deliziosa cucina locale.

Per chi Tino è la più adatta?
Famiglie con bambini piccoli, turisti a piedi, turisti culinari, coppie in cerca di una vacanza rilassante.

Per cosa è più famosa Tino?
La Chiesa di Panagia Evangelistria e le tipiche piccionaie su tutta l’isola.

Cosa vedere e cosa fare a Tino?
Tinos Chora, i paesi di Pyrgos, Kardiani e Isternia, il Monastero delle Orsoline, la Chiesa di Panagia Evangelistria, la scultura di Eolo vicino a Ormos Panormu.

Quali sono le specialità locali di Tino?
Tortino di carciofi, agkinaroryzo (piatto di carciofi con riso), formaggi locali castellano (con mastice) e kariki, salsitsi (salsiccia), tsimpita (piccoli dolci con crema di formaggio), marmellata di limoni

Andro

Paesaggi verdi e panorami non cicladici

Andro non assomiglia molto alle altre isole del gruppo. Il suo rilievo montuoso è coperto da foreste verdi e la sua architettura ricorda più le isole dell’Egeo settentrionale che le case bianche cubiche delle Cicladi, anche se ce ne sono. Andro è l’isola più vicina al porto di Rafina a terra, sul percorso del traghetto giornaliero per Tino, Micono e Nasso.

Per chi Andro è la più adatta?
Turisti a piedi, famiglie con bambini, coppie di mezza età.

Per cosa è più famosa Andro?
Spiaggi Grias to Pidima con il caratteristico scoglio sporgente dal mare, la chiesa di Panagia Talasini.

Cosa vedere e cosa fare ad Andro?
La città di Andro con i resti di una fortezza veneziana, la chiesa di Agia Talasini e il faro, il villaggio di Batsi, l’antica città di Paleopolis, il monastero di Panachrantos, la spiggia Grias to Pidima.

Quali sono le specialità locali di Andro?
Fourtalia (frittata con salsiccia nostrana, patate e verdure), marmellata di noci verdi, marmellata di fiori del limone.

Kimolos

Una vera esperienza cicladica fuori dal flusso turistico

I turisti di solito scoprono l’esistenza della piccola Kimolos solo quando visitano la vicina Milo. In estate, Kimolos è una popolare gita di un giorno per i turisti che arrivano da Milo al mattino e partono con l’ultimo traghetto nel pomeriggio. Ma sebbene avere piccola area, l’isola merita sicuramente di più, perché ospita uno dei villaggi più pittoreschi del Mar Egeo, chiamato Chorio Kimolou. A questo dobbiamo aggiungere le tranquille spiagge sabbiose, i sentieri ecologici e l’ospitalità locale e si otterrà la destinazione perfetta per una vacanza pigra nelle Cicladi.

Per chi Kimolos è la più adatta?
Coppie, turisti a piedi, turisti culinari.

Per cosa è più famosa Kimolos?
Castro (l’insediamento fortificato di Chorio Kimolou), la formazione rocciosa Skiadi.

Cosa vedere e cosa fare ad Kimolos?
Chorio Kimolou con le strade fotogeniche e Kastro, i garage delle barche a Goupa, la spiaggia di Prassa, una gita in barca alle grotte marine e le formazioni rocciose chiamate Stou Geronikola Ta Psila.

Quali sono le specialità locali di Kimolos?
Ladenia (focaccia con pomodori), tirenia (torta salata al formaggio), kolokithenia (tortino di zucchine).

Folegandros

La fresca alternativa di Santorini per i nuovi sposi

Se Folegandros dovesse essere descritta solo con tre parole, queste sarebbero calma, pittoresca e accattivante. Le sue spiagge prevalentemente rocciose non sono particolarmente attraenti per la maggior parte dei viaggiatori, ma l’atmosfera magica è perfetta per giovani coppie e viaggi di nozze, per i quali c’è una buona scelta di alberghi boutique e di appartamenti.

La Chora di Folegandros ricorda la caldera di Santorini, con case costruite sul bordo di alte scogliere e un semplice stile cicladico. Lì si vedrà uno degli insediamenti fortificati più belli della Grecia, chiamato Kastro.

Per chi Folegandros è la più adatta?
Coppie, nuovi sposi, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Folegandros?
Kastro (resti di un insediamento fortificato del chora di Folegandros), la Chiesa della Santa Madre di Dio.

Cosa vedere e cosa fare ad Folegandros?
Folegandros Chora con Kastro e la Chiesa della Santa Madre di Dio con vista panoramica, le spiagge di Agali, Katergo e Latinaki, la chiesa di Agios Nikolaos sull’omonima spiaggia.

Quali sono le specialità locali di Folegandros?
Matsata (pasta locale fatta a mano), kalasouna (torta salata di cipolle e formaggio), formaggio siroto.

Sikinos

Cosa significa "luogo non turistico" delle Cicladi

Chora

Se stai cercando un delle Cicladi dove potete davvero staccarvi da tutto, allora Sikinos è una delle vostre due opzioni. Sull’isola ci sono solo due villaggi, alcune spiagge rocciose e colline rocciose punteggiate da cappelle bianche. A Sikinos manca il glamour e l’atmosfera commerciale delle più famose destinazioni delle Cicladi e, inoltre, non ci sono collegamenti giornalieri con la terraferma o le isole vicine.

Per chi Sikinos è la più adatta?
Coppie di mezza età, turisti a piedi.

Per cosa è più famosa Sikinos?
L’atmosfera idilliaca, il paese principale di Chora.

Cosa vedere e cosa fare ad Sikinos?
Sikinos Chora con il distretto di Castro, la chiesa di Panagia Pantohara e il monastero di Zoodochos Pigi.

Quali sono le specialità locali di Sikinos?
Melitinia (dolci con formaggio locale)

Anafi

Isola per l’avventura e turismo a piedi

View from the top of Chora

Se vi state chiedendo come sarebbe un’isola delle Cicladi quasi senza turisti, dovete considerare Anafi. La sua posizione lontana, il numero piccolo di gente locale e la scelta limitata di alloggi l’includono alle destinazioni sconosciute. Anafi è adatta a quelli che fuggono dalla civiltà, da naturisti e pedoni, ma simile a Sikinos, dovete tenere presente che non potete partire dall’isol in qualsiasi momento - in alcuni giorni i traghetti non passano.

Per chi Anafi è la più adatta?
Viaggiatori che cercano l’isolamento, turisti pedoni.

Per cosa è più famosa Anafi?
Monastero di Panagia Kalamiotissa e la vista da esso.

Cosa vedere e cosa fare ad Anafi?
Anafi Chora con la chiesa in cima, il monastero Zoodochos Pigi, la chiesa di Panagia Kalamiotissa.

Quali sono le specialità locali di Anafi?
Ballothia (pasta fatta a mano), melitera (piccoli dolci al miele e formaggio), torta salata allo zafferano e formaggio.

Kythnos

Destinazione impopolare con sorgenti minerali calde

Kolona beach

Nonostante che Kythnos è una delle Cicladi più vicine alla parte continentale della Grecia, è ancora immeritatamente trascurata dai turisti stranieri. Una delle cause è che i suoi villaggi vecchi che sono più attraenti sono nella parte interna e l’isola non vi catturerà a prima vista se ci passate in traghetto. La seconda è che è meglio collegata a Kea e le due isole rimangono leggermente distanti dalle rotte dei traghetti per il resto delle Cicladi. Se vi imbattete in foto di Kythnos, molto probabilmente saranno di Kolona, la spiaggia più famosa dell’isola.

Per chi Kythnos è la più adatta?
Coppie di mezza età, turisti pedoni, famiglie con bambini piccoli.

Per cosa è più famosa Kythnos?
La spiaggia di Kolonna, i bagni minerali di Loutra.

Cosa vedere e cosa fare ad Kythnos?
I paesi di Kythnos Chora e Dryopida, la spiaggia di Kolona, la grotta Katafiki, la chiesa di Agios Ioannis Eleimonas, i resti della fortezza di Oria, il monastero di Panagia Kanala.

Quali sono le specialità locali di Kythnos?
Kolopi (pasta con spinaci, cipolle e aneto), sfougato (crocchette con formaggio locale), calamari ripieni, strapatsada (uova strapazzate con carne e verdure).

Kea

Il divergente delle Cicladi

The main village

Kea si distingue principalmente per la sua individualità e la mancanza di somiglianze con il resto del gruppo. I paesaggi, i colori e l’architettura differiscono dal resto delle Cicladi, con edifici con tegole rosse, verdi colline e uliveti. Ceo è collegata al meglio con il porto di Laurio (Attica) e l’isola di Kythnos , anche se più volte alla settimana c’è un traghetto che la collega con le altre Cicladi.

Per chi Kea è la più adatta?
Turisti pedoni, coppie in cerca di una vacanza piacevole, famiglie con bambini, turisti culinari.

Per cosa è più famosa Kea?
La capitale Ioulida e gli eco-sentieri.

Cosa vedere e cosa fare su Kea?
Ioulida, Antica Cartea, Monastero di Panagia Kastriani.

Quali sono le specialità locali di Kea?
Tsigaropita (pasta con salsiccia locale), paspalas (uova strapazzate con pomodoro e maiale), melitzanorizo (piatto di melanzane e riso), tsagalo (marmelata di mandorle verdi).

Thirasia

Viaggio nel passato

In passato Thirasia faceva parte di Santorini, ma l’eruzione del vulcano ha portato alla loro divisione. Sono molto vicine l’una all’altra e pertanto sono assolutamente diverse: Thirasia non si è sviluppata come destinazione per il turismo di massa, quasi non ci sono alberghi e la maggior parte della gente preferisce osservarla da Santorini. L’unico paese chiamato Manolas sembra essere congelato nel passato, quando le Cicladi non erano ancora scoperte dai turisti.

Per chi Thirasia è la più adatta?
Persone che cercano isolamento.

Per cosa è più famosa Thirasia?
L’atmosfera autentica e la vista sulla caldera di Santorini.

Cosa vedere e cosa fare su Thirasia?
Potete salire i numerosi gradini che portano da Ormos Korfou (porto per le barche) a Manolas: la vista ricompenserà i sforzi.

Piccole Cicladi

Spiagge con mare blu caraibico

Extreme blue

Piccole Cicladi è il nome comune di un gruppo di 4 piccole isole abitate tra Nasso e Amorgo. Questi sono Iraklia, Donoussa, Schinoussa e Ano Koufonissi. L’altra cosa che le unisce è il colore blu intenso del mare che li circonda, grazie al quale sono diventati una popolare destinazione di un giorno per nuotare e fare snorkeling da Nasso.

Per chi sono più adatte le Piccole Cicladi?
Coppie in cerca di una vacanza rilassante.

Per cosa sono famose le Piccole Cicladi?
L’acqua cristallina e le spiagge sabbiose.

Cosa vedere e cosa fare alle Piccole Cicladi?
La piscina di roccia dell’Occhio del diavolo (Devil`s eye) e la spiaggia di Gala ad Ano Koufonissi, un giro in barca intorno a Kato Koufonissi e all’isola di Glaronissi.

Avvertimento

La visita alle Cicladi può portare ad una seria dipendenza e a un frenetico desiderio di tornarci :) Poiché queste isole sono sia uguali che diverse, sarà difficile di decidere se tornare sulla stessa isola o provarne un’altra. A volte una dozzina di estati non bastano per girare tutte quelle che volete.

Leggi di più sulle Cicladi

Articolo di